Torino e Cifa onlus capofila nelle adozioni: quasi 250 bambini hanno una famiglia

Grazie all’Ong torinese – che ha sede anche a Milano, Venezia, Ancona, Roma e Bari - e all’istituto dell’adozione si sono formate infatti 225 nuove famiglie per 247 bambini.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Il 2015 si è appena chiuso e per CIFA Onlus, ente laico e apartitico che da 35 anni si occupa di adozione e cooperazione internazionali, è tempo di festeggiare l’ennesimo primato: Cifa si conferma infatti capofila tra gli Enti Autorizzati dalla Commissione Adozioni Internazionali. Grazie all’Ong torinese – che ha sede anche a Milano, Venezia, Ancona, Roma e Bari - e all’istituto dell’adozione si sono formate infatti 225 nuove famiglie per 247 bambini.

“I risultati che anche quest’anno siamo riusciti a raggiungere, grazie anche alla preziosa collaborazione con i Paesi con cui operiamo – spiega Gianfranco Arnoletti, presidente CIFA – ci confortano e ci ripagano degli sforzi profusi. Anche i conferimenti di mandato, vale a dire il numero di famiglie che si sono rivolte a Cifa per adottare un bambino, vantano un numero confortante: 283, soltanto nel 2015. E non sono semplici numeri: dietro ciascuno di loro c’è un bambino, con tutti i suoi diritti da rispettare. Non dimentichiamo che, oltre alle adozioni concluse nel 2015, a oggi sono già stati abbinati 70 bambini, che nelle prossime settimane potranno incontrare i loro genitori, per andare a creare 62 nuove famiglie. Resta però una certa preoccupazione per lo stesso futuro delle adozioni, che verosimilmente potrebbero diminuire ulteriormente nonostante i tanti bambini che ancora non vedono rispettato il loro diritto più importante, quello di avere una mamma e un papà. L’anno appena concluso ha visto una riduzione del numero delle adozioni su tutto il territorio italiano che, in attesa di dati ufficiali dalla Commissione Adozioni Internazionali che però mancano dal 2013, si assesta verosimilmente tra il 20 e il 30 per cento”.

I Paesi in cui Cifa ha portato a termine 225 adozioni, per un totale di 247 bambini, sono:

  • Cina, con 102 adozioni

  • Bulgaria con 22 adozioni e 27 bambini

  • Brasile con 10 adozioni e 15 bambini

  • Colombia con una adozione

  • Etiopia con 15 adozioni e 19 bambini

  • Filippine con 10 adozioni e 11 bambini

  • Kazakistan con una adozione

  • Perù con 7 adozioni e 8 bambini

  • Federazione Russa con 5 adozioni e 61 bambini

  • Ucraina con 2 adozioni

    Il tempo medio di attesa dal conferimento all’abbinamento è mediamente di 14 mesi, mentre l’età dei bambini all’abbinamento è di 3 anni e 11 mesi.

     

Torna su
TorinoToday è in caricamento