Condizioni igieniche precarie e locali accatastati come cantine: evacuata la casa per anziani

Denunciata la responsabile

immagine di repertorio

Una casa-famiglia di via Croce a Favria è stata chiusa, e i tre anziani che vi erano ospitati sono stati riaffidati ai familiari, dopo un controllo dei carabinieri del nucleo antisofisticazione e sanità (Nas), dell'Asl To4 e del consorzio servizi sociali di Cuorgné a inizio settembre 2019. La responsabile dell'associazione che la gestisce, italiana di 48 anni, è stata deninciata per maltrattamenti e abbandono di incapace.

Secondo gli accertamenti eseguiti, le camere dove venivano ospitati gli anziani erano censite al catasto come garage e cantine e le loro condizioni igienico-sanitarie erano pessime.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

Torna su
TorinoToday è in caricamento