Chiusa con barriere di metallo la ciclabile del Fioccardo danneggiata dall'alluvione

I ciclisti hanno sempre ignorato i divieti

I ciclisti hanno sempre ignorato le reti arancioni

I ciclisti non potranno più transitare sulla pista ciclabile sul Po del Fioccardo danneggiata dall'alluvione del 2016. Da mercoledì 22 gennaio infatti, il percorso è chiuso e delimitato da barriere in metallo. Quest'ultimo provvedimento è stato necessario in particolare per impedire il transito sul ponte di legno posto sul rio Sappone, visibilmente danneggiato dalla piena.

Nelle prossime settimane i tecnici del Comune effettueranno una verifica della sua stabilità. I ciclisti al momento vengono dunque indirizzati sul marciapiede di corso Moncalieri per un tratto di 350 metri.  In realtà la ciclabile era impraticabile dal 2016 e da allora è stata interdetta alla circolazione ma inutilmente. L’ordinanza di divieto e le reti arancioni che chiudevano il passaggio, in tutto questo tempo, non hanno mai fermato i ciclisti, che l’hanno utilizzata nonostante le segnalazioni di rischio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Fine corsa per il pirata della strada, la sua auto era in carrozzeria: arrestato

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Sciopero mezzi pubblici venerdì 24 gennaio: i dettagli

  • Incendio divampa nell'appartamento al nono piano, famiglia con bimbe piccole messa in salvo

Torna su
TorinoToday è in caricamento