Primo censimento dell'ex Moi, sono solo duecento i profughi irregolari

Su 1190 persone censite, 1000 sono rifugiati di guerra nel nostro paese, con regolare permesso di soggiorno

Le palazzine dell'ex Moi

Sono solo 200 gli immigrati irregolari che occupano le palazzine dell'ex villaggio olimpico di via Giordano Bruno. Il censimento effettuato, in una prima ricognizione, in questi giorni dagli agenti di polizia comincia a fornire i primi numeri e le prime sorprese. Quindi, su 1190 censiti, 1000 per la legge sono regolari: sono fuggiti dai conflitti armati del Nord Africa tra il 2011 e il 2013, hanno chiesto e ottenuto in Italia asilo politico.

Chi ha il permesso di soggiorno in scadenza, avrà il rinnovo nel 2017. Dunque la situazione è molto diversa da come era stata prospettata: gli irregolari sono un numero inferiore rispetto a ciò che ci si attendeva e di solito usano le palazzine del Moi come soggiorno di fortuna. Ci dormono qualche notte ma abitualmente si spostano e qualcuno di loro è solo di passaggio. Intanto la situazione della zona attorno al villaggio resta difficile: i residenti fanno sempre più fatica a convivere con questa realtà e con i disordini che, quasi all'ordine del giorno, coinvolgono il quartiere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' solo di giovedì scorso l'ultima rivolta in strada degli africani. Ma per evitare altri incidenti ora si attendono 150 uomini dell'esercito che pattuglino le palazzine. Entro la fine dell'anno è atteso un tavolo tra Comune e Prefettura per decidere al più presto in che modalità avverrà la gestione dello sgombero graduale dell'ex Moi e il processo di sistemazione dei profughi e del loro potenziale inserimento in società. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pane, olio e altri beni primari con i prezzi gonfiati del 200%: denunciato titolare

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Cirio firma l'ordinanza: "Da lunedì i supermercati potranno vendere cancelleria"

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Il virus si è portato via Franco il Baffo: la cittadina in lacrime per lo storico vigile, politico e sportivo

Torna su
TorinoToday è in caricamento