Caso Ligresti, nota del Procuratore di Torino Giancarlo Caselli

"Non ci sono indagati. Aperto un fascicolo K relativo a fatti che potrebbero richiedere alcuni approfondimenti"

"Con riferimento a documenti acquisiti solo di recente (tabulati in data 6 novembre e relativa annotazione della Guardia di Finanza di in data 16 novembre) riferibili al cosiddetto "caso Ligresti", a Procura di Torino comunica che nessun soggetto è stato iscritto nel registro degli indagati.

E' stato invece formato un fascicolo K (atti relativi a fatti nei quali non si ravvisano reati allo stato degli atti, ma che possono richiedere approfondimenti). Questo fascicolo sarà trasferito alla Procura di Roma in quanto territorialmente competente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Firmato il Procuratore della Repubblica di Torino, Gian Carlo Caselli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insetti in casa: la scutigera, l'insetto (utilissimo) che mangia gli altri insetti

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • L'eclissi penombrale della Luna Fragola: questa sera il vero spettacolo è nel cielo

  • Tempesta sul Torinese: zone allagate, paesaggi imbiancati e numerosi disagi

  • Piemonte riaperto da mercoledì in entrata e uscita, stop all'obbligo di mascherine all'aperto

  • Tragedia lungo la statale: scooter e moto si scontrano, morte due persone

Torna su
TorinoToday è in caricamento