Torna la truffa delle case-bidone al mare: una famiglia ci casca e ne trova altre dieci

Pagata caparra e senza vacanza

immagine di repertorio

Torna la truffa delle case-bidone al mare. L'ultimo caso, a inizio agosto 2018, ha avuto come vittima un magazziniere 44enne italiano di Poirino, che aveva affittato sul portale Kijiji una casa a Finale Ligure, proprio vicino alla spiaggia, per la settimana dal 4 all'11. Arrivato a destinazione, l'appartamento non c'era e lui aveva già versato la caparra (200 euro sulla richiesta di 350, stranamente molto vantaggiosa), oltre a trovarsi naturalmente senza vacanza. E la sua stessa sorte è toccata ad altre dieci famiglie, che ha trovato sul posto.

All'uomo, così come agli altri raggirati, non è restato altro che presentare denuncia ai carabinieri. Intanto il truffatore sta continuando nella sua azione di raggiro. L'annuncio è ancora lì e se si prova a telefonare quell'appartamento è sempre disponibile. La scusa è sempre la stessa: è stato disdetto all'ultimo momento, per questo l'offerta è così conveniente. Ma è un bidone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

Torna su
TorinoToday è in caricamento