Aggressione in carcere, detenuto scaraventa a terra e prende a calci un poliziotto penitenziario

Ennesimo episodio

Immagine di repertorio

Durante il rientro dall’ora d’aria, intorno alle 10,30 di questa mattina, giovedì 8 agosto, un detenuto extracomunitario ha prima strattonato un agente poi l’ha scaraventato a terra colpendolo con dei calci. Secondo la ricostruzione dell’OSAPP (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria) l’aggressione nel carcere di Torino sarebbe avvenuta per futili motivi: pare che il detenuto poche ore prima avesse chiesto al poliziotto di servizio nel reparto detentivo di potersi recare al bar per fare colazione ricevendo, da lui, risposta negativa.

Il detenuto, di 37 anni, era giunto nella Casa Circondariale Lorusso e Cutugno ieri sera, mercoledì 7 agosto. Risulta detenuto per resistenza e oltraggio pubblico ufficiale. L’agente ferito è stato accompagnato con urgenza presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Maria Vittoria di Torino per le necessarie cure e dimesso con giorni dieci di prognosi per contusioni multiple.

A dare la notizia dell’ennesimo episodio di violenza in carcere è il Segretario Generale dell’O.S.A.P.P. Leo Beneduci: “Le carceri Italiane si connotano, in questo momento, anche dalle continue aggressioni subite dal personale di Polizia Penitenziaria laddove i detenuti che aggrediscono i Poliziotti Penitenziari conoscono bene di detenere un potere e una tutela di molto superiori a quelle dei poliziotti penitenziari. Non deve meravigliare quindi che un detenuto, da poco giunto in carcere, immagini di potersi recare al bar per fare colazione anche tenuto conto che nel decreto sicurezza bis, di recente approvato, nessun particolare rilievo viene dato alle continue e gravi aggressioni subite dai Poliziotti Penitenziari”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Moto trovata in un fosso a bordo strada: centauro morto nonostante i soccorsi

  • Perde il controllo dell'auto che invade la corsia opposta: scontro frontale, ragazzo grave in ospedale

  • Abbandona un sacco lungo la strada: “pizzicato” dalle telecamere e sanzionato dai vigili

Torna su
TorinoToday è in caricamento