Si sente male in montagna, la moglie scende a chiamare i soccorsi e il cane lo assiste (forse fin troppo)

Ma alla fine è stato salvato

immagine di repertorio

Colpito da malore in montagna, a 2.400 metri di altitudine, è stato assistito (forse fin troppo) dal suo pastore tedesco mentre la moglie si è precipitata più in basso, in una zona coperta dal segnale della rete telefonica mobile, per chiamare i soccorsi. La vicenda è avvenuta a metà giugno 2019 nella zona del lago grande dell'Unghiasse, a Forno Alpi Graie, frazione di Groscavallo. 

Quando i soccorritori (sanitari del 118 e volontari del soccorso alpino) sono arrivati, infatti, hanno dovuto prima di tutto calmare l'animale che ha avuto un atteggiamento aggressivo nei loro confronti.

Alla fine, comunque, l'escursionista, un 59enne italiano di Rivoli, è stato salvato e trasportato in ospedale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

  • Sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale: a rischio i mezzi GTT

Torna su
TorinoToday è in caricamento