Nel campo rom bimbi nudi tra i rifiuti, Salvini: "Ma dov'è il Tribunale dei Minori?"

Nel campo nomadi di Lungo Stura Lazio i bambini girano nudi tra rifiuti e topi. "Dov'è il Tribunale dei Minori?" si chiede Matteo Salvini, segretario della Lega Nord, in visita

Montagne di rifiuti, dalla comune spazzatura a poltrone e suppellettili abbandonati dove meglio capita. No, non è una discarica a cielo aperto, è il capo nomadi di Lungo Stura Lazio, una landa dimenticata dal mondo che ha bisogno di una risposta.

La risposta arriva, senza troppe censure, dal segretario della Lega Matteo Salvini che nella giornata di martedì ha messo piede in quello che lui considera essere il peggior campo nomadi che abbia mai visto: "La soluzione è lo sgombero". E forse poco contano le frecciatine lanciate all'altra sponda politica "voglio toccare con mano la Torino di Fassino e Chiamparino", perchè chiunque si trovi a governare, dispone di poteri di ordine pubblico che possono usare al fine di risolvere situazioni come queste.

(L'articolo continua dopo la gallery)

"Dov'è il Tribunale dei Minori?" si chiede Matteo Salvini, anche perchè ciò che maggiormente colpisce sono i bambini, che completamente nudi, girano tra l'immondizia puzzolente ed i topi. Ed i diritti umani? Dove sono finiti in questo pullulare di baraccopoli ai piedi di una bella Città? "Proveremo a portare la cosa a Bruxelles - afferma Salvini - La priorità è salvare quei bambini".

Non sono bastate le innumerevoli rimozioni ad opera dell'Amiat che solo nell'ultimo mese hanno portato via dal campo nomadi di Lungo Stura Lazio la bellezza di 40 tonnellate di rifiuti.

"Abbiamo voluto fare questo sopralluogo per mantenere alta l'attenzione su un problema che la Città di Torino ha voluto insabbiare per decenni - afferma Alessandro Benvenuto capolista della Lega Nord alle elezioni regionali e Fabrizio Ricca Capogruppo del Carroccio in Sala Rossa. - La recente delibera non è altro che l'ennesimo fallimento della sinistra torinese, pagato dai Cittadini onesti, in termini di denaro e sicurezza"

Il problema dei campi nomadi resta una piaga considerevole all'interno della nostra Città, non soltanto per le condizioni di disagio degli stessi rom, ma soprattutto per coloro che gli abitano vicino, cittadini delusi e muti alle orecchie delle istituzioni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Serata di inferno sotto la pioggia in tangenziale: due incidenti, un morto e quattro feriti

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Treno travolge un'auto al passaggio a livello: veicolo trascinato per 50 metri, una persona tra le lamiere

Torna su
TorinoToday è in caricamento