Cadavere ripescato nel fiume: è dell'uomo scomparso un mese fa

Avanzato stato di decomposizione

immagine di repertorio

Un cadavere è stato ripescato dai vigili del fuoco nel pomeriggio di oggi, lunedì 30 dicembre 2019, nello Stura di Lanzo in frazione Rozello di Traves, proprio vicino alla confluenza con lo Stura di Viù. Il corpo è in avanzato stato di decomposizione.

Si tratta con certezza del tecnico telefonico 47enne di Volpiano che era scomparso lo scorso 22 novembre e la cui auto era stata trovata in frazione Borgo di Germagnano, proprio vicino al ponte sullo Stura di Viù che era in piena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questo caso, come temevano i familiari, che hanno identificato il corpo, si sarebbe trattato di un suicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Ambulante positivo al coronavirus va al mercato a vendere frutta e verdura: denunciato

  • Clienti in coda davanti alla gelateria, scatta la multa. "Ma non posso fare il vigile"

  • "L'abbraccio tricolore" delle Frecce, lo spettacolo nel cielo di Torino: foto e video

  • Tragedia nel bosco: ragazzina di 16 anni trovata impiccata a un albero

  • Uccide una donna a colpi di pistola nel piazzale del supermercato, poi si costituisce

Torna su
TorinoToday è in caricamento