Bull terrier aggredisce la sua giovane padrona e la manda all'ospedale: "Lui e l'altro sono da abbattere"

Cani ritenuti troppo pericolosi

immagine di repertorio

Un cane di razza bull terrier ha aggredito a morsi una dei suoi giovani padroni, un'italiana di 18 anni, al primo piano di una casa di via Rigonda a San Sebastiano da Po la sera di domenica 8 luglio 2018. La giovane è stata trasportata all'ospedale Giovanni Bosco di Torino dopo essere stata salvata dalla sorella maggiore e dal fratello minore che, utilizzando un bastone, hanno costretto l'animale a mollare la presa. Per lei la prognosi è di un mese.

Sul posto sono intervenuti poi i carabinieri della stazione di Casalborgone e il veterinario dell'Asl To4, secondo la cui relazione il cane aggressore e un altro bull terrier presente nell'abitazione, entrambi di due anni, sono da sopprimere in quanto pericolosi. Domenica, infatti, non era la prima volta che intervenivano a causa dell'aggressività degli animali. Tre sere prima, giovedì 5 luglio 2018, la coppia aveva strappato la rete del cortile e, raggiunto il pollaio del vicino, aveva fatto una strage di una decina di galline e del gallo. Nell'ottobre 2017 due ragazzini amici del figlio minore erano stati buttati per terra dai cani riportando ferite guaribili in 10 e 15 giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento