Capodanno, divieto di botti violato a Torino, quattro persone in ospedale, anche un 14enne

L’episodio del ragazzo è avvenuto nel quartiere Borgo Vittoria. Questa notte i vigili del fuoco sono dovuti intervenire una quarantina di volte, nonostante l’ordinanza vieti i petardi dal 2011

Quattro persone in ospedale e numerosi interventi dei vigili del fuoco. E’ questo il primo bilancio della notte di Capodanno a Torino dove, nonostante il divieto comunale, molte persone hanno comunque deciso di festeggiare l’anno nuovo facendo esplodere botti e petardi.

Tra i feriti c’è anche un ragazzo di quattordici anni in via Sospello, nel quartiere Borgo Vittoria. Il giovane aveva infatti raccolto da terra un petardo inesploso, che gli è scoppiato tra le mani provocandogli anche alcune ferite al volto. Trasportato d'urgenza all'ospedale San Giovanni Bosco, non è comunque in pericolo di vita, anche se ne avrà per un mese. Gli altri feriti - in altre zone della citta' - sono una ragazza di quattordici anni e due adulti: la prognosi, nei loro casi, non supera i sette giorni.

In totale, questa notte i pompieri sono dovuti intervenire una quarantina di volte, quasi tutte comunque per episodi di lieve entità. Da ricordare che a Torino i botti di Capodanno sono vietati dal 2011.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento