Botte e continue richieste di soldi: trasforma la vita dei genitori in un incubo

A Volvera. Dopo l'ennesima aggressione a papà e mamma per un 17enne sono scattate le manette con l'accusa di estorsione

immagine di repertorio

Aveva trasformato la vita dei suoi genitori in un incubo: continue richieste di denaro e se i soldi non arrivavano allora scattavano le botte.

La storia arriva da Volvera e ha come protagonista un italiano di 17 anni che è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di estorsione e messo ai domiciliari a casa di un'altra famiglia.

Il giovane era stato denunciato una prima volta dai genitori lo scorso anno, in seguito alle ripetute percosse che arrivavano per questioni di ogni tipo. Questo però non lo aveva scoraggiato e, anzi, da qualche tempo alle botte si affiancavano anche continue richieste di denaro. La coppia aveva dovuto consegnargli 600 euro. Esausti, si erano recati nuovamente nella stazione dei carabinieri di None.

Lo scorso martedì 10 gennaio, all'ennesima aggressione, è stato bloccato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Matrimonio da favola per Cristina Chiabotto e Marco Roscio: la festa alla Reggia

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Ragazzo di 18 anni si butta dal quarto piano, è gravissimo

  • Addio a Giuseppe, il papà con la passione della auto storiche, e alla figlia Nicole

  • Cede la montagna: grossa frana si stacca da un versante

Torna su
TorinoToday è in caricamento