Botte e continue richieste di soldi: trasforma la vita dei genitori in un incubo

A Volvera. Dopo l'ennesima aggressione a papà e mamma per un 17enne sono scattate le manette con l'accusa di estorsione

immagine di repertorio

Aveva trasformato la vita dei suoi genitori in un incubo: continue richieste di denaro e se i soldi non arrivavano allora scattavano le botte.

La storia arriva da Volvera e ha come protagonista un italiano di 17 anni che è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di estorsione e messo ai domiciliari a casa di un'altra famiglia.

Il giovane era stato denunciato una prima volta dai genitori lo scorso anno, in seguito alle ripetute percosse che arrivavano per questioni di ogni tipo. Questo però non lo aveva scoraggiato e, anzi, da qualche tempo alle botte si affiancavano anche continue richieste di denaro. La coppia aveva dovuto consegnargli 600 euro. Esausti, si erano recati nuovamente nella stazione dei carabinieri di None.

Lo scorso martedì 10 gennaio, all'ennesima aggressione, è stato bloccato.

Potrebbe interessarti

  • Scarafaggi in casa? Ecco come allontanarli

  • Come vestirsi ad un matrimonio estivo? Tutti i consigli, dall'abito agli accessori

  • Auto sui binari del tram

  • Festival musicali: la guida ai concerti dell'estate 2019 a Torino e in Piemonte

I più letti della settimana

  • Si toglie la vita gettandosi dal balcone: muore un uomo

  • Scontro tra auto e moto sul rettilineo: morto giovane centauro

  • Violenta grandinata in tutta l'area metropolitana: chicchi di diversi centimetri

  • Due torinesi muoiono in un incidente negli Stati Uniti: investiti da un tir dopo la caduta in moto

  • Addio a Max e alla sua passione per i motori, il ricordo degli amici

  • Perdono il controllo dell'auto all'incrocio e ne centrano altre due: feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento