Allarme bomba al tribunale, artificieri in zona: pubblico allontanato

A Palazzo di Giustizia recapitate buste sospette indirizzate ai pm Rinaudo e Sparagna

Immagine di repertorio

Bloccati gli ingressi e allontanato il pubblico del Palazzo di Giustizia per un allarme bomba lanciato dall'ufficio smistamento posta.

Gli artificieri dei carabinieri sono intervenuti nella tarda nella tarda mattinata di mercoledì 7 giugno nel cortile della sede del Tribunale di Torino. Due buste sospette hanno scatenato la paura nella zona.

Sul posto anche i vigili del fuoco. Alcune udienze in corso sono state sospese e i presenti allontanati dal cortile dove si trova il furgone degli artificieri al cui interno sono state introdotte le buste. Parte degli uffici sono stati fatti sgombrare. 

Gli  addetti avrebbero notato le due buste sospette indirizzate ai pubblici ministeri Antonio Rinaudo e Roberto Sparagna e subito chiamato i carabinieri.        

Nelle buste c'erano fili elettrici, polvere da sparo e una batteria. Ordigni artigianali, ma che potevano esplodere. Lo hanno appurato gli artificieri dei carabinieri che sono intervenuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel palazzo del centro cittadino: uomo si uccide gettandosi nel vuoto

  • Ventiquattro ore dopo, nuovo dramma in autostrada: morto un 26enne

  • Scende dall'auto dopo un incidente e viene travolto da un'altra vettura: morto

  • Sbanda con l'auto e finisce contro il guardrail: morta una donna

  • Precipita dal quarto piano mentre fa lavori in casa: morto dopo l'arrivo in ospedale

  • Sedato sull'ambulanza, si soffoca col vomito e poi muore in ospedale: inchiesta aperta

Torna su
TorinoToday è in caricamento