Bocconi-killer: morto un cane, diversi ritrovamenti. Il sindaco: "Animali al guinzaglio"

Probabilmente veleno per uccidere i lupi

immagine di repertorio

Un cane è stato ucciso da un boccone avvelenato mentre passeggiava con il padrone fra il Serre di Bourcet e l’Alpe Chaullieres, sul territorio comunale di Roure, martedì 15 gennaio 2019.

Gli esami eseguiti dall'Istituto zooprofilattico di Torino hanno confermato la presenza di veleno in altri bocconi che sono stati trovati dai carabinieri forestali nella zona, anche se non sono stati trovati altri animali morti.

Il sindaco Rino Tron ha emesso un'ordinanza affinché i cani nella zona dei ritrovamenti siano sempre tenuti al gunzaglio "e avvertano le forze dell'ordine o l'Asl To3 in caso di rinvenimento di altre esche".

Si tratta, secondo i veterinari della zona, di bocconi posizionabili per uccidere i lupi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Investita da un'auto impazzita alla fermata del bus, è in condizioni gravi

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Emergenza smog: continua lo stop a tutti i veicoli diesel fino agli Euro 5

Torna su
TorinoToday è in caricamento