Caprie: escursionista resta bloccato in canyon, recuperato dal soccorso alpino

L'uomo, 43 anni, di Moncalieri, è stato localizzato grazie agli sms inviati dal telefono cellulare

Un escursionista italiano di 43 anni, residente a Moncalieri, è rimasto bloccato ieri sera, domenica 4 settembre, poco dopo le 21 mentre stava discendendo il canyon del rio Sessi, a Caprie, in corda doppia.

E' stato lui stesso a chiamare i soccorsi col telefono cellulare quando, dopo un lancio, le corde si sono incastrate e non ha potuto proseguire la discesa.

Sono intervenuti i vigili del fuoco, il soccorso alpino, il 118 e la guardia di finanza.

L’uomo è stato localizzato con il sistema 'sms locator', che permette di fornire le coordinate gps del punto da cui si invia un messaggio dallo smartphone, e recuperato dal soccorso alpino intorno a mezzanotte.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Bidoni della spazzatura, puliti ed igienizzati: addio cattivi odori

  • La mentuccia, l'erba aromatica buona e salutare

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

Torna su
TorinoToday è in caricamento