Dimessa per una gastrite ma ha un'emorragia cerebrale: morta bimba di due anni

Era caduta dal letto

L'ospedale di Rivoli

Una bambina di due anni, Alice Mele, è morta sabato 5 maggio 2018 all'ospedale Regina Margherita dove era arrivata poco prima con una grave emorragia cerebrale. Era stata dimessa il giorno prima dall'ospedale di Rivoli, dove i genitori l'avevano portata poiché avvertiva malesseri conseguenti a una caduta dal letto avvenuta due giorni prima.

Sul caso la procura di Torino ha aperto un'inchiesta e ha disposto l'autopsia. L'inchiesta giudiziaria è coordinata dal pm Giulia Marchetti, che oggi, giovedì 10 maggio 2018, ha incaricato il medico legale Roberto Testi. L'esame ha confermato che si è trattato di un'emorragia cerebrale conseguente a un trauma cranico.

I genitori, che abitano a Collegno, l'avevano portata in ospedale poiché vomitava. In mattinata, però, la diagnosi era stata di una gastrite e la piccola era stata rimandata a casa. Visto che il quadro continuava a peggiorare, papà e mamma l'avevano riaccompagnata in ospedale. Soltanto a quel punto i sanitari si erano accorti che i sintomi erano quelli di un'emorragia cerebrale ormai in stato avanzato. Il trasferimento all'ospedale infantile si era poi rivelato inutile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

Torna su
TorinoToday è in caricamento