Slot accese in orario non consentito e furto di energia elettrica: 15.500 di sanzione al bar

Sequestrate le slot machine

Immagine di repertorio

L'esercente albanese di un bar situato in via Pietro Cossa, nei pressi di via fratelli Passoni, deteneva (in violazione alla Legge Regionale 9 del 2016) sette videogiochi di cui tre accesi in orario non consentito, a meno di 500 metri da obiettivi sensibili.

La scoperta è stata fatta mercoledì mattina 18 luglio dagli Agenti del Comando IV Sezione Circoscrizionale San Donato/Parella della Polizia Municipale durante un’ispezione. La titolare è stata sanzionata per 15.500 euro e, inoltre, denunciata per il reato di furto di energia elettrica. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • Benessere psicologico: 5 comportamenti virtuosi per avere una vita più serena

  • Perde il controllo dell'auto, colpisce un'altra macchina e finisce contro il muro: due feriti

Torna su
TorinoToday è in caricamento