Punto dalle vespe mentre gioca con gli amici, ragazzino trasportato in ospedale

Il piccolo, di Torino, era in vacanza

Immagine di repertorio

Era in vacanza a Prazzo, nel Cuneese, quando è stato attaccato da uno sciame di vespe e punto più volte in diverse parti del corpo. Il ragazzino di 10 anni di Torino coinvolto nella vicenda avrebbe rischiato lo choc anafilattico. L’incidente è avvenuto lunedì 14 agosto al mattino in borgata Ussolo.

Il giovane, che è stato punto decine di volte, è trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Cuneo con l’elicottero e qui ricoverato. E' stato tutta la notte sotto osservazione, ma ora sta bene anche se la prognosi, per precauzione, non è ancora stata sciolta. 

Come è successo

Un gruppo di bambini stava giocando in strada quando la palla è finita in mezzo alle ortiche. Il ragazzino, in questi giorni nel Cuneese in vacanza dal nonno, è andato a recuperarla tornando indietro piangendo e avvolto da uno sciame di vespe. E’ stato subito soccorso dai familiari che hanno cercato di proteggerlo, allontanare le vespe e quindi chiamato il 118.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento