Bambino di 10 anni cade dalla mini moto da cross, è grave al Regina Margherita

Si stava esercitando insieme al papà all'interno del crossodromo Le Dune di Trofarello. La caduta gli è costata un grave trauma cranico, una frattura alla base della testa e una frattura alla gamba sinistra

Immagine di archivio

Un bambino di 10 anni è ricoverato in prognosi riservata all’ospedale infantile Regina Margherita dal primo pomeriggio di ieri. Il piccolo è stato vittima di una brutta caduta dalla mini moto da cross che stava provando nel crossodromo Le Dune di Trofarello.

Accanto a lui sulla pista costruita ad hoc per poter fare i salti e le derapate c’era il padre, anch’egli a bordo di una due ruote. Il figlio lo seguiva, fino a quando è caduto rovinosamente a terra. Tempestivi i soccorsi e il trasporto al pronto soccorso: le visite dei medici dell’ospedale torinese hanno mostrato un grave trauma cranico, una frattura alla base delle testa e una frattura alla gamba sinistra. Sarebbero escluse lesioni alla colonna vertebrale.

Il padre e il figlio erano arrivati a Trofarello da Stazzano, comune alessandrino in cui sono residenti. Da circa due anni il bambino è iscritto ad un Motoclub a cui può dare sfogo ad una passione ereditata evidentemente dal genitore.

Mentre il piccolo continua ad essere al Regina Margherita in coma farmacologico, i carabinieri stanno indagando sulle cause e sulla dinamica dell’incidente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inferno nella notte: bruciano cataste di carta nella ditta, le ceneri volano sui balconi

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Investita da un'auto impazzita alla fermata del bus, è in condizioni gravi

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

Torna su
TorinoToday è in caricamento