Bambino morto in ospedale, il primario: "Anomalia imprevedibile"

Ivani, primario del reparto di Rianimazione: "Un'anomalia assolutamente inedita e imprevedibile nel funzionamento del sistema ha generato la mancata erogazione dell'ossigeno"

Giorgio Ivani è il primario del reparto di Rianimazione dell'ospdeale Regina Margherita. Il guasto alla centrale di distribuzione dell'ossigeno che ha provocato la morte di un bambino di 9 anni, rappresenta "un'anomalia inedita e imprevedibile". Il primario ricostrusice la dinamica di quanto successo nel reparto prima della morte del bambino del bambino.

"C'é stato l'allarme sul monitor che segnalava irregolarità nell'erogazione dell'ossigeno. Nella prima verifica - dice Ivani - sembrava che fosse tutto in ordine. La saturazione di ossigeno nel sangue del bambino, però, continuava a essere insoddisfacente e, quindi, a quel punto il personale è passato alla ventilazione manuale utilizzando la bombola di ossigeno. Purtroppo è stato tutto inutile per le condizioni estremamente critiche in cui si trovava il bambino".

Il bimbo di 9 anni, malato di leucemia, era stato sottoposto venti giorni fa a un trapianto di midollo osseo. Ivani ha detto che "si è agito con celerità e tuttavia un'anomalia assolutamente inedita e imprevedibile nel funzionamento del sistema ha generato la mancata erogazione dell'ossigeno che - ha concluso - è stata la causa del decesso del bambino". La Procura di Torino ha aperto un'inchiesta per accertare le responsabilità.

Secondo le prime indiscrezioni dagli ambienti investigativi non si profilano colpe di natura medica per la morte del bambino venezuelano di 9 anni all'ospedale infantile Regina Margherita, a causa di un guasto al macchinario che gli erogava ossigeno mentre era intubato. E' quanto trapela dai primi accertamenti coordinati dalla magistratura: l'ipotesi che viene seguita è quella della "causa tecnica". Gli approfondimenti sulla vicneda sono stati affidati a uno specialista del Politecnico di Torino

(ANSA)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

Torna su
TorinoToday è in caricamento