Baby-gang di picchiatori con lo spray al peperoncino, due aggressioni in una notte

Donna finisce in ospedale

immagine di repertorio

Una baby-gang composta da sei ragazzi, tre maggiorenni e tre minorenni, tre maschi e tre femmine, quattro italiani, un ragazzino kosovaro e una ragazzina marocchina di età comprese tra 15 e 20 anni, tutti residenti tra Susa, Bussoleno e Sant'Antonino di Susa, ha colpito due volte il 26 dicembre 2017 a San Salvario, rapinando e malmenando due persone, dopo averle stordite con lo spray al peperoncino. Tutti sono stati arrestati tranne il 15enne, per cui è scattata la denuncia a piede libero. I reati contestati, la rapina e le lesioni aggravate, sono gli stessi per tutti. Le indagini sono coordinate dal pm Elisa Pazé.

La prima aggressione

All'1.30 il gruppo ha preso di mira un 30enne egiziano davanti al bancomat di corso Raffaello. Lo hanno accusato di avere molestato una di loro e lo hanno preso a bastonate. Quando lui ha opposto resistenza al fatto che gli frugassero in tasca è scattato lo spray al peperoncino. La vittima è riuscita a liberarsi solo dopo aver preso diverse botte.

La seconda aggressione

Prima delle 2.30 in via Valperga Caluso angolo via Madama Cristina, la banda ha puntato una 32enne italiana, afferrandola per i capelli, aprendole la borsa e prendendole il portafogli dopo averla accusata di avere spintonato uno di loro e averla presa a calci e pugni. La donna è stata portata all'ospedale Molinette e medicata e dimessa con una prognosi di cinque giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Ragazza investita dal treno, morta: è stato un incidente. Circolazione ferroviaria bloccata

  • Giornata mondiale della pizza: ecco dove mangiarla a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento