Prostituta uccisa: l'autopsia esclude che sia stata picchiata

Caduta oppure investita

Anxhela Meçani aveva 20 anni

Non è stata presa a botte né bastonata Anxhela Meçani, la prostituta albanese 20enne morta all'ospedale Santa Croce di Moncalieri, dopo un giorno di agonia, la sera di domenica 10 giugno 2018.

Lo ha stabilito l'autopsia eseguita oggi, mercoledì 13, dal medico legale Roberto Testi incaricato dalle pm Anna Maria Loreto e Livia Locci, che coordinano l'indagine per omicidio condotta dagli investigatori della squadra mobile.

Resta dunque da stabilire con precisione che cosa sia potuto accadere. E' caduta in malo modo, magari dopo una lite? E' stata investita da un'auto (volontariamente o involontariamente)? Sono ipotesi aperte che andranno verificate.

I medici dell'ospedale di Moncalieri sono convinti che in tangenziale, dove è stata trovata in fin di vita, fosse comunque giunta già ferita. Quindi l'episodio traumatico è da collocare altrove, magari nel luogo in cui batteva.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Mancano le autorizzazioni per vendere: chiusa la panetteria del centro commerciale

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Ragazzo di 18 anni si butta dal quarto piano, è gravissimo

  • Motociclista perde la vita dopo lo scontro con una macchina

  • Addio a Giuseppe, il papà con la passione della auto storiche, e alla figlia Nicole

Torna su
TorinoToday è in caricamento