Ripescati morti nel Po: entrambi annegati, no segni di violenza

Si attende l'esito dell'esame tossicologico

Alraé Ramsey e Blair John

Sono morti entrambi annegati Alraé Ramsey e Blair John, i due bahamensi di 29 e 28 anni i cui corpi sono stati ripescati nel fiume Po il 4 e 5 giugno 2019.

Sono le prime risultanze dell'autopsia eseguita dal medico legale Paola Rapetti, incaricata dai pm Giulia Rizzo ed Enzo Bucarelli, che coordinano le indagini svolte dalla squadra mobile della questura sulla loro scomparsa.

Le ferite trovate su uno dei due corpi non sono mortali e potrebbero anche essere frutto del trascinamento del corpo. Sono tuttora in corso gli esami tossicologici per stabilire se i due avessero assunto sostanze (veleni, alcol, droghe) prima di finire in acqua.

Trovati i loro bagagli

Nel pomeriggio la polizia ha trovato anche i loro bagagli. Non erano stati rubati ma si trovavano semplicemente in un'altra stanza, chiusa a chiave, del bed & breakfast di via La Loggia dove i due avevano trascorso gli ultimi giorni delle loro vite.

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

Torna su
TorinoToday è in caricamento