Boom di preimmatricolazioni al Politecnico: + 10% sul 2016

È la Cina il paese straniero più rappresentato

Con un aumento del 10% rispetto al 2016, le preimmatricolazioni al Politecnico di Torino quest'anno toccano quota 12mila. Un deciso incremento si registra in particolare fra gli stranieri: negli ultimi cinque anni i preimmatricolati sono cresciuti del 50%, con oltre il 60% in arrivo da fuori Piemonte e da oltre confine. A dare un contributo particolare all'arrivo di matricole straniere, i test organizzati in loco in Cina e Sud America, da quest'anno Cile e Argentina nello specifico.

Ma il paese estero più rappresentato al Politecnico resta al momento la Cina. I corsi più scelti, che superano le 800 e talvolta anche le 1000 preiscrizioni, ci sono Ingegneria Biomedica, Informatica, Meccanica, Gestionale e Aerospaziale. Per ciò che riguarda la sezione architettura, è sempre molto elevato il numero di studenti che scelgono il corso di Design e comunicazione visiva.

Sezione che anche quest'anno ottiene più di 1000 preimmatricolazioni, a fronte di 250 posti disponibili. Fino ad ora, per l'anno accademico 2017-2018,  hanno sostenuto il test per entrare a Ingegneria 7.300 giovani e 1.300 di loro diventeranno automaticamente matricole, poiché hanno ottenuto il punteggio minimo richiesto. Mercoledi 30 e giovedì 31 agosto gli ultimi test. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Da domani la strada sarà piena di veleno per i vostri cani" e i residenti insorgono sul web

  • Doppia scossa di terremoto a mezz'ora l'una dall'altra: avvertite dalla popolazione

  • Scontro violento fra auto: i vigili del fuoco estraggono due ragazze dalle lamiere

  • Velocità rilevata con autovelox e telelaser: le vie interessate dai possibili controlli

  • Emergenza smog, tornano le limitazioni strutturali dopo la giornata di sciopero

  • Imprigionato nei meccanismi di una mietitrebbia: tragica morte di un agronomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento