Protesta sotto la sede ATC di Torino, contro conguagli e sfratti

Momenti di tensione. Una delegazione è stata ricevuta a colloquio dal presidente Marcello Mazzù

Polizia e manifestanti sotto la sede Atc

Continuano le mobilitazioni contro l’emergenza abitativa. Un presidio si è tenuto nella giornata di giovedì 16 febbaio davanti alla sede dell'Agenzia Atc di corso Dante, 14 a Torino per protestare contro gli sfratti e affinché i conguagli esorbitanti arrivati alle famiglie vengano cancellati.

Sfrattati e residenti delle case popolari, affiancati dai militanti dello sportello Comitati Popolari e da alcuni esponenti del centro sociale Askatasuna, si sono dati appuntamento davanti alla sede dell’Atc. Il piccolo gruppo ha protestato contro le bollette eccessivamente costose, in particolare quelle dell'acqua ma anche dell'elettricità, arrivate in queste settimane a conguaglio dei costi per gli appartamenti.

Nelle intenzioni dei manifestanti anche un annunciato sciopero dei pagamenti se i conguagli non vengono cancellati. Una delegazione stata poi ricevuta dal presidente dell'Atc Marcello Mazzù. Atc ha quindi rilasciato un breve comunicato congiunto con i sindacati inquilini Sunia, Sicet e Uniat: “Le criticità relative ai conguagli recentemente emessi da Atc sono state da tempo affrontate in un percorso comune, con l’obiettivo di mettere in campo tutte le facilitazioni possibili per gli utenti: dall’opportunità di visualizzare per trasparenza l’intera rendicontazione che ha portato a queste somme, alla necessità di rateizzare nel maggior numero di rate possibili tutti gli importi”.

Le sigle sindacali stigmatizzano inoltre le affermazioni contenute nel documento diffuso dai manifestanti in tema di occupazioni abusive: “è inaccettabile – affermano – pensare di legittimare tali abusi a fronte di 16mila famiglie che sono in attesa dell’assegnazione di una casa, in un percorso di legalità e rispetto delle regole”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Giornata mondiale della pizza: ecco dove mangiarla a Torino

Torna su
TorinoToday è in caricamento