Parcheggiatori abusivi davanti all'ospedale: non sono violenti, impossibile condannarli

Assoluzione per dieci persone

immagine di repertorio

I parcheggiatori abusivi non possono essere condannati se non sono violenti. A stabilirlo, con una sentenza pronunciata martedì 24 aprile 2018, è stata la Corte d'appello di Torino, che ha assolto dieci persone, nove rom e un marocchino, dall'accusa di estorsione. Il gruppo era stato bloccato, anche con l'ausilio di telecamere che l'aveva filmato per un mese, dai carabinieri a Natale 2010 davanti all'ospedale Koelliker di corso Ferraris.

Il verdetto conferma quello già pronunciato in primo grado nel 2013. L'estorsione "non sussiste" perché i parcheggiatori "non avevano comportamenti violenti" e anzi "erano gentili e auguravano anche buone feste". E il timore che chi non pagasse potesse ritrovarsi l'auto danneggiata è solo "una percezione soggettiva" da parte delle presunte vittime.

In sostanza, chi dava del denaro (in alcuni casi anche due euro e mezzo) ai parcheggiatori lo faceva su base volontaria, come se si trattasse di un'elemosina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Serata di inferno sotto la pioggia in tangenziale: due incidenti, un morto e quattro feriti

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

  • Brutto incidente in tangenziale: quattro veicoli coinvolti, due feriti, circolazione paralizzata

Torna su
TorinoToday è in caricamento