Banda apre un conto corrente e cerca di versare un assegno rubato: bloccati in quattro

Arrestate e scarcerate due donne

La filiale della Banca Sella in piazza Vittorio Veneto a Castiglione Torinese

Due italiane di 35 e 47 anni residenti a Cirié sono state arrestate (e successivamente scarcerate e sottoposte all'obbligo di firma) dai carabinieri della stazione di Castiglione Torinese nel pomeriggio di venerdì 9 novembre 2018. Poco prima la più giovane, che ha una menomazione a un braccio, aveva cercato di versare nella filiale cittadina della Banca Sella, in piazza Vittorio Veneto, un assegno rubato da 9,500 euro su un conto corrente che aveva aperto tre giorni prima (presentando un documento falso).

Le due donne devono rispondere di tentata truffa, ricettazione e possesso di documenti falsi. Altri due complici sono stati denunciati a piede libero.

Il direttore ha eseguito alcune verifiche e ha capito che tutta l’operazione era una truffa. La donna è scappata ma i carabinieri, che il responsabile aveva allertato, l'hanno bloccata fuori dalla banca mentre cercava di raggiungere i suoi tre complici fermi in macchina.

La perquisizione personale delle due donne ha portato al sequestro di due documenti di identità falsi, due codici fiscali falsi, una carta bancomat, l'assegno incriminato e documenti inerenti apertura di un altro conto corrente nella filiale della Banca Sella di Settimo Torinese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Scontro frontale sul rettilineo: auto distrutte, morti entrambi i conducenti

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento