Torna in Italia per un intervento chirurgico, latitante arrestato a Caselle

Il trafficante di droga era appena sceso dall’aereo quando ad accoglierlo ha trovato i carabinieri

Immagine di repertorio

Le manette ai suoi polsi sono scattate l’altra sera all’aeroporto di Torino Caselle. L’arrestato, 43 anni originario del Perù, era appena tornato in Italia per sottoporsi a un intervento chirurgico. Era latitante da nove mesi perché coinvolto in un traffico internazionale di droga.

In particolare, era stato colpito da un'ordinanza di custodia cautelare per associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

Secondo quanto emerso, il trafficante era ritornato per sottoporsi a un’operazione chirurgica, ma ad attenderlo all’aeroporto ha trovato i militari. L'uomo era coinvolto nell'operazione dei carabinieri del nucleo investigativo di Torino che, nel maggio 2016, aveva sgominato una banda dedita al traffico internazionale di cocaina proveniente dal Perù.

Nel corso dell'attività furono arrestate una ventina di persone e sequestrate migliaia di dosi di stupefacente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Rapina in farmacia, poi arrivano i parenti del malvivente: 12 volanti per fermarli

  • Cirio firma l'ordinanza: "Da lunedì i supermercati potranno vendere cancelleria"

  • Coronavirus, Università di Torino: "La carenza di vitamina D può aumentare i rischi di contagio"

  • Stanotte torna l'ora legale, lancette in avanti: "Un mix critico col Coronavirus"

  • Coronavirus Piemonte, Icardi: "Test sierologico per dipendenti e ospiti delle case di riposo"

Torna su
TorinoToday è in caricamento