Rapina a mano armata in tabaccheria, due ragazzi arrestati

Sospettati di altri due colpi

immagine di repertorio

Tre rapine erano state messe a segno in pochi giorni nella zona del basso Canavese e del Chivassese: prima alla farmacia Rivelli di via Nigra a Bosconero il 19 marzo 2018, poi alla tabaccheria di piazza Vittorio Emanuele II a San Benigno il 27 marzo 2018 e infine alla tabaccheria Ursetta di via Verdi a Settimo Torinese il 5 aprile 2018.

A finire in carcere per il momento soltanto per l'ultimo colpo (anche se gli investigatori hanno forti sospetti che siano stati i responsabili anche degli altri due), arrestati dai carabinieri della compagnia di Chivasso lo scorso venerdì 22 aprile 2018, sono stati due ragazzi italiani di Leini e Volpiano, rispettivamente di 26 e 24 anni. La coppia di furfanti ha sempre agito utilizzando una pistola, che non è stata trovata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento