Rubano trattori per rivenderli in Romania, arrestato ultimo della banda

Lo scorso aprile erano già state tratte in arresto altre 10 persone con l'accusa di riciclaggio, ricettazione e furto aggravato. Valore dei mezzi un milione di euro

E' stato arrestato ieri quello che si presume essere l'ultimo membro della banda sgominata un paio di mesi fa e resasi responsabile di riciclaggio, ricettazione e furto di mezzi agricoli. L'uomo, Liviu Mari, 30 anni di Strambino, è stato fermato a seguito dell'emissione da parte della Procura di Torino di un ordine di custodia cautelare in carcere.

Salgono, dunque, a undici le persone arrestate nell'ambito dell'indagine portata a compimento dalla Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento di Polizia Stradale di Torino. In particolare, Il gruppo criminale, solitamente composto da 4 o 5 cittadini di origine romena, si introduceva in ore notturne all’interno di cantieri, aziende agricole o attività commerciali specializzate in rivendita di macchine operatrici, escavatori e trattori agricoli di alto valore commerciale. Questi mezzi venivano poi trafugati e occultati in luoghi sicuri, mediante alterazione del numero di telaio prima di essere rivenduti in Romania.

Il sodalizio si avvaleva di numerosi ricettatori che occultavano i mezzi presso capannoni dismessi o presso box, terreni e aziende individuate a Torino, Ivrea, Burolo, Corio, La Loggia ma anche a Villanova D’Asti, Saluggia e Cherasco.

Il valore complessivo dei mezzi riciclati e sequestrati fino a oggi è pari a un milione di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento