Pedopornografia e adescamento di minori, finisce male la vacanza di un torinese

I carabinieri lo hanno arrestato mentre si trovava in vacanza. Lui, operaio, è accusato di aver adescato almeno quattro minorenni ed essersi fatto inviare materiale pedopornografico. Le indagini sono partite dalla denuncia di alcuni genitori delle vittime

Un operaio di 54 ani, residente a Lanzo Torinese, è stato arrestato dai carabinieri di Albinia (Grosseto) mentre si trovava in vacanza. L'uomo è accusato di pornografia minorile, adescamento di minori e tentata violenza privata.

Reati gravi che hanno portato all'arresto dell'uomo, separato dalla moglie, al termine di una complessa indagine che ha permesso di raccogliere gravi indizi a suo carico. Sarebbero almeno quattro i casi di adescamento nei confronti di minori. Il tutto è partito dalle denunce di alcuni genitori delle vittime a metà del 2013.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo, da quando è emerso, utilizzava i social network per contattare le giovani vittime. Una volta entrato in confidenza, si faceva inviare materiale pedopornografico - costituito da fotografie a sfondo sessuale - tramite il web.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Rapina in farmacia, poi arrivano i parenti del malvivente: 12 volanti per fermarli

  • La corsa al mare dei turisti torinesi finisce col litigio con i vicini, poi sono costretti a tornare a casa

  • Trovato il cadavere Vincenzo (per tutti Franco) in riva al fiume: probabile suicidio

  • Quarantena e fai da te: come tagliarsi (da sole/i) i capelli a casa

  • Il Comune lancia i buoni spesa: una piattaforma web e un call-center per l'accesso

Torna su
TorinoToday è in caricamento