Pedopornografia e adescamento di minori, finisce male la vacanza di un torinese

I carabinieri lo hanno arrestato mentre si trovava in vacanza. Lui, operaio, è accusato di aver adescato almeno quattro minorenni ed essersi fatto inviare materiale pedopornografico. Le indagini sono partite dalla denuncia di alcuni genitori delle vittime

Un operaio di 54 ani, residente a Lanzo Torinese, è stato arrestato dai carabinieri di Albinia (Grosseto) mentre si trovava in vacanza. L'uomo è accusato di pornografia minorile, adescamento di minori e tentata violenza privata.

Reati gravi che hanno portato all'arresto dell'uomo, separato dalla moglie, al termine di una complessa indagine che ha permesso di raccogliere gravi indizi a suo carico. Sarebbero almeno quattro i casi di adescamento nei confronti di minori. Il tutto è partito dalle denunce di alcuni genitori delle vittime a metà del 2013.

L'uomo, da quando è emerso, utilizzava i social network per contattare le giovani vittime. Una volta entrato in confidenza, si faceva inviare materiale pedopornografico - costituito da fotografie a sfondo sessuale - tramite il web.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

Torna su
TorinoToday è in caricamento