Colpo di scena in aula: perseguita ancora la ex, il giudice fa arrestare l'imputato

Si tratta di un avvocato

immagine di repertorio

Non avrebbe rispettato il divieto di avvicinamento all'ex convivente, continuando a importunarla con centinaia di messaggi, e-mail e telefonate. Per questa ragione nella mattinata di ieri, martedì 26 febbraio 2019, un avvocato civilista 45enne di Napoli è stato arrestato dalla polizia locale mentre, in un'aula del tribunale di Torino, era in corso la prima udienza del processo che lo vede imputato per maltrattamenti in famiglia nei confronti della donna, torinese, e della loro figlia minorenne. È stato proprio il giudice, su proposta del pubblico ministero, a disporre il provvedimento d'arresto prima che la seduta si concludesse.

Secondo l'accusa l'uomo, assistito agli avvocati Stefania Grazini di Torino e Massimo Lanfranco di Torre Annunziata, nel corso del 2018 avrebbe picchiato più volte la ex compagna davanti alla figlia. Inoltre, non avrebbe lasciato uscire di casa la donna e le avrebbe impedito anche di aprire le finestre.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Salute

    Miracolo in ospedale: arriva con un dardo che gli buca cuore e polmone, viene salvato

  • Cronaca

    Tragedia nell'azienda: morto un giovane ingegnere

  • Cronaca

    Paura in carcere: ergastolano convocato per un provvedimento prende a forbiciate un agente

  • Cronaca

    Aggredisce un poliziotto e con un morso gli strappa un pezzo di dito: arrestato

I più letti della settimana

  • Investita da un’auto mentre attraversa la strada: donna morta

  • Folgorato mentre ripara la macchina del caffè nel ristorante: morto

  • Suicidio negli uffici comunali: dipendente si getta dal terzo piano

  • Una città intera piange Mattia: aveva solamente sei anni

  • Ragazzo investito da un treno, è morto: ferrovia interrotta

  • Prodotti mal conservati, chiusa la macelleria del Mercato Centrale

Torna su
TorinoToday è in caricamento