In manette i “turisti per furto”, arrestati dopo un inseguimento

Quando i Carabinieri li hanno fermati e perquisiti in tasca avevano banconote provenienti da diversi paesi. I due, un algerino e un francese, sono stati arrestati con le accuse di furto e resistenza a pubblico ufficiale

Un francese di 32 anni e un algerino di 22 sono stati arrestati a Chianocco dai Carabinieri della stazione di Susa per furto e resistenza a pubblico ufficiale.

I due, segnalati al 112 da più persone, erano entrati in tre negozi di Susa e Oulx e si presentandosi come turisti francesi in cerca di un  souvenir. L’obiettivo non era ovviamente quello, ma era solo una scusa per appropriarsi indebitamente di capi d’abbigliamento, profumi e un telefono cellulare, prima di darsi alla fuga su una macchina bianca.

Le segnalazioni delle vittime sono servite ai militari dell’Arma per individuare i ladri sulla A32 diretti verso Torino e di bloccarli otto chilometri dopo. Durante il breve inseguimento i due hanno gettato dal finestrino quasi tutta la refurtiva, anche se, al momento del fermo, i Carabinieri hanno trovato loro nelle tasche 12.000 euro, 2.500 pesos messicani, 20 dinari tunisini, 50 piastres egiziani, 60 dollari di Hong Kong, 300 franchi svizzeri, 1,80 yen cinesi e alcune carte di credito francesi rubate. La coppia potrebbe aver agito in altri paesi europei. Indagini in corso con le forze di polizia dell’UE.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambini investiti da un’auto: 3 finiscono in ospedale

  • Scontro fra quattro auto lungo la provinciale: 24enne denunciato per guida in stato di ebbrezza

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Tempo libero, cosa fare a Torino e dintorni sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Dal Torinese, il denaro veniva "ripulito" dopo un giro per il mondo: fratelli imprenditori nei guai

  • Nel garage nascosta la merce del noto supermercato: un denunciato

Torna su
TorinoToday è in caricamento