La storia: portate via dall'Albania e costrette a prostituirsi a Torino

Seducevano le ragazze in Albania e poi le portavano in Italia con la scusa di un viaggio romantico. Una volta in Italia erano costretti a prostituirsi a Torino, Carmagnola e Moncalieri

Un giro di prostituzione che iniziava in Albania e diventava vero e proprio sfruttamento qui in Italia. Quattro persone di nazionalità albanese sono state arrestate dai carabinieri della Compagnia di Moncalieri, mentre altri due sono ricercati. In manette sono finiti tre uomini e una donna accusati, a vario titolo, di sfruttamento della prostituzione minorile, violenza sessuale e detenzione di armi.

I maschi del gruppo portavano le ragazze dall'Albania in Italia seducendole con la scusa di viaggi romantici. Una volta qui le ragazze venivano affidate all’organizzazione che le vestiva in maniera adeguate (minigonne e tacchi a spillo) e le accompagnava sul posto di lavoro a Torino, Carmagnola e Moncalieri. Ogni ragazza fruttava circa 300 euro al giorno.

Una delle ragazze però si è ribellata e ha trovato il coraggio di denunciare i suoi sfruttatori. Lei ha 17 anni ed è arrivata in Italia qualche mese fa con il suo fidanzato, almeno così pensava. Adesso colui che l'ha ingannata è in Albania a cercare altre ragazze, ma al suo ritorno lo attenderanno le manette.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

Torna su
TorinoToday è in caricamento