Arrestati dopo un inseguimento con 40 mila euro di refurtiva

In manette due disoccupati residenti a Leinì. Ignorando l'alt dei carabinieri avevano dato il via a un inseguimento finito con il loro arresto

Hanno ignorato l’alt dei carabinieri dando così il via a un inseguimento a San Francesco al Campo finito, poco dopo, con l’arresto di entrambi. In manette D.D., 62 anni, e N.N., 54 anni, entrambi disoccupati e residenti a Leinì.

I due malviventi stavano fuggendo perché avevano da poco rubato svariato materiale ferroso costituito di laminati in alluminio, rubinetterie, cavi in rame e tubi in ferro, dal valore di oltre 40 mila euro, in un capannone in via Bonina a San Francesco al Campo. Quando i carabinieri sono riusciti a fermare la Fiat Punto sulla quale i due viaggiavano, hanno rinvenuto ancora diversi arnesi da scasso, utilizzati per mettere a segno il colpo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

Torna su
TorinoToday è in caricamento