Prostituta sfigurata con l'acido: sono state due sue colleghe, arrestate

Un uomo è ricercato

immagine di repertorio

Due prostitute sono state arrestate dai carabinieri mercoledì 6 giugno 2018 per l'aggressione con l'acido di una prostituta nigeriana 20enne avvenuta la sera di domenica 3 giugno 2018 in strada Settimo 224. Si tratta di due sue connazionali di 20 e 22 anni, che sono rinchiuse nel carcere delle Vallette con l'accusa di lesioni personali gravissime. Sono state rintracciate fuori dal centro per migranti Fenoglio di Settimo Torinese.

L'ipotesi del pm Enrico Arnaldi di Balme, che coordina le indagini, è che si sia trattato di un regolamento di conti per vendicare uno sgarbo legato alla clientela o al posto occupato per battere. Si sta cercando di rintracciare anche un uomo, quasi certamente di nazionalità italiana, che guidava la spedizione punitiva a bordo di un’utilitaria grigia, poi fuggita verso Settimo.

La vittima, ricoverata all'ospedale Cto, ha una prognosi di 90 giorni ma ha riportato danni permanenti alla vista, che rischia di perdere definitivamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale: a rischio i mezzi GTT

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

Torna su
TorinoToday è in caricamento