Duemila api assaltano l'asilo: c'è chi scappa e chi scatta foto

Una mattinata davvero diversa nel comune di Agliè, nel Canavese. Gli insetti sono stati l'attrazione per molte persone che hanno immortalato le operazioni di rimozione dello sciame, affidate ad un apicoltore della zona

Molte persone sono terrorizzate nel vedere un'ape avvicinarsi. Figuriamoci se ne vedessero oltre 2 mila tutte insieme prendere d'assalto alcuni palazzi cittadini. La mente ci porta con l'immaginazione magari a qualche film ad alta tensione, perché immaginarlo nella realtà ci viene difficile. E invece è successo davvero ad Agliè, comune con poco meno di 3 mila abitanti situato nel Canavese.

Nella mattinata di sabato, uno sciame di api si aggirava intorno all'asilo nido "Maria Cristina" e ad alcuni edifici residenziali del centro cittadino. Gli insetti hanno invaso in particolare il tetto delle due costruzioni, non avvicinandosi quasi mai alla strada.

Sul posto è intervenuta la Polizia municipale, avvisata dai residenti spaventati. A prendersi cura delle api e riportare la quiete in paese non sono stati comunque gli agenti, ma un apicoltore della zona.

Le operazioni si sono concluse senza che nessuno venisse punto dalle api. Se da un lato c'erano le persone spaventate, dall'altro ce n'erano altrettante incuriosite e armate di macchina fotografica con cui hanno scattato diverse fotografie del particolare accadimento.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      A Torino si toccano i 33 gradi, ad aprile deficit di piogge del 47%

    • Cronaca

      Truffa dello specchietto, malviventi in azione davanti all'ospedale

    • Cronaca

      Precipita nei boschi con il deltaplano, ricerche in corso

    • Cronaca

      Traffico incubo degli automobilisti, buttiamo via quattro giorni in un solo anno

    I più letti della settimana

    • Schianto devastante all'incrocio, morto un pensionato

    • Finita l'emergenza in via Borgaro: i carabinieri entrano in casa del folle

    • Tragedia sfiorata a due passi dalla Gran Madre: crolla il tetto di una palazzina

    • Giovane accoltellato all'interno del bar, è molto grave

    • Il folle barricato non desiste: via Borgaro in scacco da mezza giornata

    • Corse pazze lungo lo stradone, arriva l'autovelox fisso all'ingresso di Fornaci

    Torna su
    TorinoToday è in caricamento