Giornata di allarme per il passaggio della piena dei fiumi, in montagna cadono slavine

Proclamata allerta gialla

Le operazioni di sgombero della neve dal Colle delle Finestre

Oggi, venerdì 4 maggio 2018, e in particolare nel pomeriggio, sarà il momento più critico della perturbazione che da alcuni giorni staziona sulla provincia. 

Per questo l'Arpa ha proclamato l'allerta gialla per la piena dei fiumi, dovuta alla concomitanza delle forti piogge e del disgelo della neve, che è ancora abbondante anche sotto i 2mila metri.

I bacini maggiormente sotto osservazione nel Torinese è quello del Pellice. E' prevista tuttavia anche una piena del Po da Carignano a Torino.

Da domani, invece, è prevista un'attenuazione della perturbazione, con il ritorno, anche se a tratti del sole.

Dieci slavine sul Colle delle Finestre  

Ben dieci slavine si sono abbattute sul Colle delle Finestre, a Meana di Susa, dove il prossimo 25 maggio è previsto il passaggio del Giro d'Italia di ciclismo. Per questa ragione per tutta la giornata di ieri, giovedì 3 maggio 2018, i tecnici del servizio viabilità della Città Metropolitana di Torino hanno lavorato a lungo e così faranno nei prossimi giorni. La strada rimarrà chiusa al traffico fino a dopo il passaggio della manifestazione e sarà riaperta come tutti gli anni nel periodo estivo quando sussisteranno le condizioni per il transito in tutta sicurezza.

Attualmente sono presenti nella zona d’alta quota dalla Margaria al Colle (2.178 metri) slavine alte sino a sei-sette metri, che occupano un fronte di 50-60 metri, inglobando oltrettutto tronchi di alberi e massi. È previsto che i cantonieri lavorino anche oggi e domani per liberare la strada dall’imponente massa nevosa con le pale meccaniche, visto che la fresa impiegata nei giorni scorsi non riesce a operare quando l’altezza del manto nevoso è eccessiva e nella neve sono presenti tronchi e massi.

Nel frattempo, è previsto l’intervento di altri mezzi meccanici per liberare il tratto asfaltato della provinciale 172 sul versante di Pian dell’Alpe, in Val Chisone. L’obiettivo è di ripulire l’intera carreggiata, sterrata e asfaltata, entro metà mese, per consentire la preparazione dello sterrato in vista del passaggio della carovana del Giro. Dopo essere stato fresato con la macchina grader, il terreno deve essere rullato per renderlo più compatto e regolare possibile.

Chiuso il guado di Zucchea, sul Pellice

In via precauzionale stamani è stato chiuso il guado di Zucchea sul Pellice, sulla Strada Provinciale 152 nel territorio del Comune di Cavour. Il provvedimento viene adottato dallaCittà Metropolitana di Torino ogni qualvolta è previsto che si possa verificare una piena del Pellice.  

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

  • Bagnet verd, la tipica salsa piemontese: assaggiatela coi tumin

  • Come combattere la piaga dei punti neri

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Gravissimo incidente in autostrada: un morto e sei feriti, tratta chiusa tre ore

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Accende il gas per preparare il caffé e la cucina esplode: ustionata una torinese

Torna su
TorinoToday è in caricamento