Allarme bomba al tribunale di Ivrea, la polizia identifica l'autore della chiamata

Si tratta di un commerciante di Candia Canavese, alle prese con una serie di debiti con Equitalia, che è stato denunciato per procurato allarme

Immagine di repertorio

Si aprono nuovi scenari sul presunto allarme bomba al tribunale di Ivrea.

La polizia ha identificato l'autore della telefonata che, lo scorso 3 febbraio, aveva annunciato l'esplosione di una bomba all'interno del palazzo di giustizia eporediese.

Si tratta di un commerciante di Candia Canavese che è stato denunciato per procurato allarme.

Quella mattina le forze dell’ordine, grazie all’intervento delle unità cinofile e degli artificieri, passarono al settaccio tutte le aule del palazzo, senza però trovare alcun innesco.

L'uomo che ha telefonato sarebbe alle prese con una serie di debiti con Equitalia.

Quella mattina, secondo quanto hanno ricostruito gli agenti del commissariato eporediese, si sarebbe dovuto presentare in tribunale per un'udienza nel corso della quale avrebbe rischiato il pignoramento dei beni. Gli accertamenti sono al momento in corso.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Colto da un malore in strada, muore sotto gli occhi dei genitori

    • Cronaca

      Perde il bus, poi scatena la sua furia contro l'autista che non gli apre

    • Meteo

      Emergenza pollini e bel tempo: la situazione del fine settimana

    • Cronaca

      Scippa la collana a una signora e scappa, gli agenti lo fermano dopo una collutazione

    I più letti della settimana

    • Schianto devastante all'incrocio, morto un pensionato

    • Corse pazze lungo lo stradone, arriva l'autovelox fisso all'ingresso di Fornaci

    • Incidente mortale in mattinata, deceduto un motociclista

    • Ragazzo in bici investito da un'auto: la conducente lo rimprovera e se ne va

    • Arriva al pronto soccorso con una freccia conficcata nel collo, 40enne salvato

    • Auto si ribalta in mezzo alla carreggiata: lunghe code e rallentamenti

    Torna su
    TorinoToday è in caricamento