Zuffa in strada: ragazzo colpito più volte con un coccio di bottiglia

Arrestato l'aggressore

immagine di repertorio

Lite in strada con aggressione la mattina di mercoledì 13 novembre 2019 in lungodora Napoli. Ad affrontarsi sono stati un marocchino di 32 anni e un egiziano di 20 anni, che è stato colpito più volte con un coccio di bottiglia (che era stata spaccata poco prima contro un muro) anche quando si trovava a terra.

Quando gli agenti delle volanti sono arrivati, chiamati anche da un tassista, hanno trovato i due ancora intenti ad azzuffarsi. Alla loro vista, però, l'uomo col coccio è scappato in direzione di corso Vercelli. È stato bloccato poco dopo nonostante un tentativo di resistenza e arrestato con l'accusa di tentato omicidio. Ancora da chiarire le ragioni del gesto.

L'aggredito è stato trasportato all'ospedale Giovanni Bosco e dimesso con una prognosi di dieci giorni per i diversi taglia alla nuca riportati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Moto trovata in un fosso a bordo strada: centauro morto nonostante i soccorsi

  • Scontro fra tre veicoli, uno travolge un ciclista: muore sotto gli occhi della moglie

  • Abbandona un sacco lungo la strada: “pizzicato” dalle telecamere e sanzionato dai vigili

Torna su
TorinoToday è in caricamento