Detenuto del Ferrante Aporti bastonato durante Italia-Spagna

Il ragazzo è un genovese di 17 anni, e questa è la terza aggressione che subisce da quando è in carcere. Non è chiara la dinamica dei fatti

 

Domenica scorsa, nel carcere minorile di Torino Ferrante Aporti, un ragazzo è stato colpito a bastonate durante la finale dell' Euro 2012 tra Spagna e Italia.  Un genovese di 17 anni è stato aggredito da un altro giovane detenuto che lo ha colpito alla schiena. Una volta caduto il ragazzo genovese è stato preso anche a calci.
 
Il difensore, l' avvocato Ersilio Gavino, conferma l'episodio. I contorni del caso non sono ancora del tutto chiari in quanto l'avvocato non ha ancora potuto parlare approfonditamente con il ragazzo. «È la terza volta che il mio assistito viene aggredito. Presenteremo una denuncia contro chi lo ha colpito e contro i responsabili del carcere».
 
Il ragazzo è al Ferrante Aporti da due mesi e mezzo e il suo legale lo descrive come «giovane mite e studioso, fino a quando non è finito in carcere». «Non è tollerabile subire tre aggressioni in carcere in così poco tempo». L' avvocato Gavino rivela che una prima volta al suo assistito è stata spenta una sigaretta su un braccio, e in una seconda occasione è stato colpito con pugni in faccia 
 
(fonte Ansa)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento