Minorenni picchiano e rapinano per noia: 21enne grave in ospedale

Arrestati dai carabinieri

Immagine di repertorio

Nella notte di sabato 10 novembre, attorno alle 2, i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia San Carlo, in piazza Maria Teresa, hanno arrestato sei studenti, 4 minorenni - 16 e 17 anni - e due maggiorenni, da pochi mesi, per rapina aggravata e lesioni. Sono tutti nati in italia ma due di origine brasiliana, due della Costa d'Avorio, uno italiano di origine africana, e un marocchino. Sono intervenute le pattuglie ancor prima delle varie segnalazioni al 112 di alcuni cittadini spaventati.

I militari hanno notato i due ragazzi a terra che gridavano circondati da altri che ridevano, insultavano e picchiavano. Immediato l’intervento e l’arresto dei sei giovani aggressori. Provengono da famiglie normali e i loro raid notturni sono frutto della noia e della ricerca di emozioni forti a tutti i costi.  

Uno dei due ragazzi aggrediti - un 21enne italiano - è stato minacciato con dei cocci di vetro, colpito con calci e pugni al volto e derubato del telefono cellulare, successivamente recuperato e restituito. La vittima ora è ricoverata al Gradenigo in prognosi riservata ma non sarebbe in pericolo di vita. I carabinieri ritengono che gli arrestati siano responsabili di altre rapine in centro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Marito e moglie investiti da un'auto mentre attraversano la strada

Torna su
TorinoToday è in caricamento