Senatore pestato sotto casa: arrestato un altro bandito

Si era nascosto

Alberto Airola, senatore del Movimento 5 Stelle

Arrestato nel pomeriggio di ieri, venerdì 15 settembre 2017, in via Saluzzo dalla Digos anche il terzo aggressore di Alberto Airola, senatore del Movimento 5 Stelle che fu selvaggiamente picchiato sotto casa, in corso Giulio Cesare, la notte dello scorso 4 settembre 2017.

Si tratta di un tunisino di 34 anni, che era già stato identificato come gli altri due già arrestati qualche giorno dopo l'aggressione, ma che finora era riuscito a nascondersi. Si tratta, secondo quanto accertato, dell'uomo che aveva sottratto il telefono cellulare alla vittima dopo il pestaggio.

Airola aveva dovuto subire un'operazione alla mandibila fratturata dopo l'aggressione.

A questo punto, secondo quanto si apprende, il cerchio dovrebbe essere stato definitivamente chiuso.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

  • Bagnet verd, la tipica salsa piemontese: assaggiatela coi tumin

  • Come combattere la piaga dei punti neri

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Gravissimo incidente in autostrada: un morto e sei feriti, tratta chiusa tre ore

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Accende il gas per preparare il caffé e la cucina esplode: ustionata una torinese

Torna su
TorinoToday è in caricamento