Senatore pestato sotto casa: arrestato un altro bandito

Si era nascosto

Alberto Airola, senatore del Movimento 5 Stelle

Arrestato nel pomeriggio di ieri, venerdì 15 settembre 2017, in via Saluzzo dalla Digos anche il terzo aggressore di Alberto Airola, senatore del Movimento 5 Stelle che fu selvaggiamente picchiato sotto casa, in corso Giulio Cesare, la notte dello scorso 4 settembre 2017.

Si tratta di un tunisino di 34 anni, che era già stato identificato come gli altri due già arrestati qualche giorno dopo l'aggressione, ma che finora era riuscito a nascondersi. Si tratta, secondo quanto accertato, dell'uomo che aveva sottratto il telefono cellulare alla vittima dopo il pestaggio.

Airola aveva dovuto subire un'operazione alla mandibila fratturata dopo l'aggressione.

A questo punto, secondo quanto si apprende, il cerchio dovrebbe essere stato definitivamente chiuso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

  • In tribuna allo Stadium, occhiali rotti e ferita allo zigomo per una pallonata

Torna su
TorinoToday è in caricamento