Aerodrom: a Mirafiori un tetto per le famiglie nomadi

Aerodrom, un progetto abitativo per famiglie Rom di Mirafiori, è l'ultima proposta dell'associazione Idea Rom, che lotta per l'integrazione della comunità nella società torinese

Sta per partire a Mirafiori il progetto “Aerodrom”, ideato dall’associazione Onlus Idea Rom per il sostegno abitativo ad alcune famiglie nomadi presenti sul territorio. Obiettivo dell’associazione è l’integramento della comunità nella vita del quartiere, tramite due principali canali: la scuola e l’abitazione. Ecco perchè al progetto sperimentale “Piccoli Rom vanno a scuola”, messo in atto nel 2009 presso la scuola Leonardo da Vinci, e ai numerosi programmi di servizio sociale e sanitario organizzati dall’associazione e dal Comune di Torino, si affiancherà presto il sostegno di Idea Rom e della 10° Circoscrizione al progetto Aerodrom, che darà un’abitazione ad alcune famiglie del quartiere già impegnate in altri progetti nella “Casa del Parco” di Parco Colonnetti, sede dell’organizzazione Onlus.

“Ancora non sappiamo dove ci faranno trasferire – spiega una delle donne impegnate nel progetto – ma probabilmente le case saranno in via Artom o comunque vicino al parco. Al momento siamo alcune famiglie che abitano in roulotte, e gli assistenti sociali ci danno una mano, aiutando ad esempio i nostri figli con la scuola. Prima o poi ci permetteranno di stare nelle nuove case”. 
 
Il servizio abitativo è sicuramente uno dei passaggi fondamentali per l’integrazione della comunità di Rom, Sinti e Kalè, che abbandonato il tradizionale nomadismo potranno mano a mano aprirsi, come già è successo in numerosi casi nel passato, alla cultura italiana. Un esempio della riuscita del servizio abitativo come motore dell’integrazione culturale è quello di Settimo Torinese, dove l’associazione Il Dado ha ottenuto frutti insperati per l’inserimento di Rom e Sinti nella comunità cittadina e nel mondo del lavoro. 
 
 
L’associazione Idea Rom, ideata da donne Rom e per questo a forte caratterizzazione femminile, si occupa non solo del quartiere Mirafiori, dove collabora con i servizi sociali della “Casa nel Parco”, ma della realtà nomade di tutta la città. Negli ultimi mesi, le volontarie ed i volontari stanno dedicando particolare attenzione alla situazione del campo della Continassa a Vallette, recentemente teatro del pogrom razzista che l’ha incendiato. Insieme ad altre associazioni attente all’integrazione e alla non violenza, Idea Rom collabora con il Centro Studi Sereno Regis, casa della cultura nonviolenta torinese e sede di una amplissima biblioteca tematica. Il Centro Studi Sereno Regis ha inoltre collaborato con lo scorso Torino Film Festival con il premio “Gli occhiali di Gandhi”, e presto acquisirà la sede del Cinema Garibaldi, prima sala cinematografica torinese, in via Garibaldi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Emergenza smog: continua lo stop a tutti i veicoli diesel fino agli Euro 5

  • Ragazza investita dal treno, morta: è stato un incidente. Circolazione ferroviaria bloccata

Torna su
TorinoToday è in caricamento