Acqua sporca dalle tubature: i cittadini vogliono chiedere il risarcimento a Smat

Una situazione che va avanti da anni

Da circa due anni ormai, i cittadini di Cambiano, ciclicamente, sono costretti a utilizzare l'acqua minerale per l'uso domestico. L'acqua che proviene dalle tubature infatti è torbida al punto tale che risulta difficile il suo utilizzo, non solo in cucina ma addirittura per potersi lavare. E ora l'Associazione Consumatori Codici Torino Onlus ha deciso di organizzare, il prossimo 31 ottobre presso il centro giovanile Le Ali, un incontro con i residenti per discutere del problema e per verificare se esistano le condizioni per presentare un esposto collettivo contro Smat (Società Metropolitana Acque Potabili Torino), richiedendo i rimborsi dovuti per i disagi subiti. 

Lo scorso giugno il numero verde "h24" di Smat dedicato alla segnalazione di disservizi e richieste di pronto intervento, era stato preso d'assalto e sui social network non mancano le testimonianze della situazione, ormai diventata preoccupante, con foto e video. Anche il sindaco di Cambiano, Carlo Vergnano, nei mesi estivi, si è attivato segnalando il problema a Smat, tuttavia l'acqua dai rubinetti, periodicamente, continua ad uscire marrone.

Potrebbe interessarti

  • Sagre, feste e prodotti tipici: 6 appuntamenti da non perdere a luglio

  • Sei bersagliato dalle punture di zanzara? Sette motivi per cui preferiscono proprio te

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Detrito come un proiettile trapassa un'auto da parte a parte: conducente illeso per miracolo

  • Addio a Sabino, una roccia sul ring e un papà dolcissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento