"Due anni di abusi sulla nipote ragazzina": zio a processo, ma nega tutto

"Mai solo con lei"

immagine di repertorio

Un 40enne italiano di Lessolo è a processo da giovedì 9 maggio 2019 per avere abusato sessualmente della nipote di 11 anni che gli era stata affidata dalla mamma, sua cognata. I fatti, secondo l'accusa sostenuta dal pm Chiara Molinari, risalirebbero al periodo compreso tra il 2015 e il 2017.

Da quanto risulta dalle indagini condotte dai carabinieri, l'uomo avrebbe palpeggiato la ragazzina e si sarebbe fatto masturbare da lei. Solo dopo due anni, quando ne aveva 13, lei avrebbe avuto il coraggio di raccontare tutto ai genitori facendo scattare le indagini che sono sfociate nella richiesta di rinvio a giudizio lo scorso settembre 2018.

L'imputato è assistito dagli avvocati Celere Spaziante e Alessandro Nicola e nega ogni addebito, sostenendo di non essere mai rimasto solo con la nipote, in quanto sarebbe sempre stata presente sua moglie. Per questa ragione ha scelto il rito ordinario.

Potrebbe interessarti

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • Il Barbecue perfetto:  6 regole fondamentali

  • Bagnet verd, la tipica salsa piemontese: assaggiatela coi tumin

  • Come combattere la piaga dei punti neri

I più letti della settimana

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Scendono a cambiare la gomma a terra, passa un'auto e li travolge: due morti e un ferito

  • Gravissimo incidente in autostrada: un morto e sei feriti, tratta chiusa tre ore

  • Tragedia nella notte: ucciso un uomo dopo un violento litigio

  • Caos in coda al concerto di Eros: 700 fan costretti a rimanere fuori

  • Accende il gas per preparare il caffé e la cucina esplode: ustionata una torinese

Torna su
TorinoToday è in caricamento