Abusò per tre anni della figliastra bambina: condannato a 12 anni di carcere

Lei aveva raccontato tutto molto dopo

immagine di repertorio

Un 62enne di Cuorgné è stato condannato a 12 anni di carcere per avere abusato della figliastra di appena sette anni (fino all'età di dieci) quando viveva con lei, dal 2009 al 2012, a Mercenasco.

La sentenza è stata pronunciata ieri, giovedì 4 luglio 2019, dai giudici del tribunale di Ivrea presieduti da Elena Stoppini. La condanna è stata più dura della richiesta di dieci anni e mezzo di carcere formulata dal pm Chiara Molinari, che ha sostenuto l'accusa. Riconosciuta anche una provvisionale di 50mila euro, in attesa che un processo in sede civile stabilisca l'ammontare complessivo del risarcimento.

La bambina oggi è quasi maggiorenne e solo due anni fa, quando era già ragazzina, aveva trovato la forza di raccontare tutto quello che aveva dovuto subire dal suo nuovo 'papà'. Da allora vive in una comunità protetta.

La ragazza è stata rappresentata in aula dagli avvocati Anna Maria Barolo e Alessandro Cester. L'imputato è stato invece difeso dall'avvocato Patrizia Mussano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel palazzo del centro cittadino: uomo si uccide gettandosi nel vuoto

  • Ventiquattro ore dopo, nuovo dramma in autostrada: morto un 26enne

  • Scende dall'auto dopo un incidente e viene travolto da un'altra vettura: morto

  • Sbanda con l'auto e finisce contro il guardrail: morta una donna

  • Precipita dal quarto piano mentre fa lavori in casa: morto dopo l'arrivo in ospedale

  • Sedato sull'ambulanza, si soffoca col vomito e poi muore in ospedale: inchiesta aperta

Torna su
TorinoToday è in caricamento