Quanti eravamo nel...? La popolazione di Torino dal Medioevo a oggi

Dall'archivio storico del Comune di Torino, la curiosità sull'andamento demografico della città dal 1400 ai giorni nostri

Quanti abitanti ha Torino? In genere, per semplificare, si dice che la popolazione di Torino sia intorno a quota un milione. In realtà, già il censimento del 1991 aveva stabilito che il numero di abitanti era a 963mila, e da allora il milione non è più stato raggiunto: oggi la popolazione residente è di 895mila abitanti, in leggero aumento dopo un punto più basso intorno agli 865mila registrati dal censimento 2001.

I censimenti decennali sono un'istituzione che si ripete quasi immutata dal 1861, anno dell'Unità d'Italia; le uniche eccezioni furono nel 1891 e poi con l'edizione anticipata del 1936, che precedette di 5 anni quello che poi saltò per la guerra nel 1941. Nell'ultimo secolo e mezzo, l'andamento demografico registrato di Torino è questo:

1861: 173.000

1871: 211.000

1881: 251.000

1901: 330.000

1911: 416.000

1921: 500.000

1931: 591.000

1936: 629.000

1951: 719.000

1961: 1.026.000

1971: 1.168.000

1981: 1.117.000

1991: 963.000

2001: 865.000

2011: 872.000

Prima dell'Unità d'Italia, le fonti non sono così precise e continue. Nell'archivio storico di Torino, l'annuario statistico del 1946 riporta però in una tabella un'informazione storica molto preziosa: il numero degli abitanti di Torino dal 1400 ai giorni nostri.

Il primo dato storico riportato è dell'anno 1400: all'epoca i torinesi erano appena 4.000, come un piccolo quartiere quale in effetti era Torino. Ma nel 1560, secondo anno riportato dall'archivio storico, gli abitanti erano già quintuplicati a quota 20.000. Il terzo censimento riportato è del 1631, i dati iniziano a essere precisi: 36.649 abitanti, che diventano 43.866 a inizio Settecento, salvo poi scendere a causa dei morti nell'assedio di Torino nel 1705. Dal 1712 iniziano i dati annuali: all'epoca Torino aveva una popolazione di 56.000 persone. Nel 1751 si arriva a quota 71.128, nel 1796 si arriva a quota 93.076, poi la guerra persa con i francesi e l'occupazione napoleonica portano a un calo fino ai 65.100 del 1808. Nel 1814 Napoleone restituisce la città ai Savoia e la popolazione liberata torna subito a 84.230. Nel 1824 si supera quota centomila, direttamente a 107.388, poi una crescita costante fino a quota un milione raggiunta un secolo dopo l'Unità d'Italia, con il contributo determinante di immigrati provenienti dall'altra parte del Paese.

Per consultare l'archivio completo sulla popolazione di Torino dal 1946 a oggi, ecco il link dal sito di Museo Torino

(Nell'immagine, il dipinto del 1619 di Antonio Tempesta che mostra l'arrivo di Madama Cristina a Torino, in piazza Castello)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

Torna su
TorinoToday è in caricamento