Vandali ancora una volta in azione: danneggiata la porta della sede del circolo Pd

Nel 2017 vandalizzata la bacheca

La porta danneggiata a Venaria

I vandali hanno preso di mira la sede del Partito Democratico di Venaria. Questa notte, giovedì 31 ottobre 2019, ignoti hanno forzato la porta d'ingresso - spaccando la parte inferiore della stessa - del circolo "Madri Costituenti", in via Palestro 29.

I teppisti, oltre a danneggiare la porta, potrebbero aver portato via qualche spicciolo trovato all'interno della sede. 

"Siete venuti di notte, di nuovo. Ci avete già provato e avete fallito. Questa notte dei vandali hanno fatto irruzione nel nostro circolo, che porta il nome di donne che hanno lottato per i loro diritti. Nella nostra sede abbiamo le foto dei nostri partigiani. La nostra storia racconta di Andrea Mensa. Pensate davvero che questi gesti possano fermarci? Saremo solo più determinati", commenta il segretario cittadino, Stefano Mistroni.

Non è la prima volta, infatti, che il circolo "dem" viene preso di mira dai vandali. Nel dicembre del 2017, ignoti avevano preso di mira la bacheca informativa - che i militanti avevano acquistato di tasca propria - in vetro presente fuori dalla sede, spaccandola con molta probabilità con una pietra.

Messaggi di solidarietà sono pervenuti anche dall'unica lista civica che a oggi è certa di presenziare alle prossime elezioni amministrative, nella primavera del 2020, ovvero "Venaria Riparte": "Solidarietà al Pd per un atto triste e preoccupante - commenta Fabio Giulivi, referente della lista - Distruggere una porta è un gesto vile. E se la porta in questione appartiene ad una sede politica poi, fa sprofondare la democrazia in abissi profondi e anacronistici che non dovrebbero più far parte del presente e del futuro. Resta la speranza, seppur vana, che gli artefici di questo gesto deplorevole si facciano avanti e chiedano scusa all’intera comunità".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inferno nella notte: bruciano cataste di carta nella ditta, le ceneri volano sui balconi

  • La folle corsa di due carri-attrezzi a 120 km/h: patenti ritirate ai conducenti, multe per 2.700 euro

  • Investita da un'auto impazzita alla fermata del bus, è in condizioni gravi

  • Omicidio-suicidio nella villetta: marito uccide la moglie con un colpo di balestra e poi si toglie la vita

  • Scende dopo lo scontro con un'altra auto e viene investito: morto

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

Torna su
TorinoToday è in caricamento